10 Agosto 2020
News
percorso: Home > News > News GIALLOROSSE

Molinaro ci mette la testa...1a1!

23-10-2011 18:03 - News GIALLOROSSE
Foto Bruno Giorgino
BRA: Maio, Granata (16° st Barrella), Deideri, Anderson, Briano, Corbo, Maresca, Graci (20° st Molinaro), Fl. Riorda (40´ st Marengo), Bonsanto, Sinisi.
A disp: Varanese, Morra, Fe. Riorda, Varagnolo.
Allenatore: Fabrizio Daidola.
OLMO: Peano (34° pt Comba), Bono, Beraudo, Domestici, Bongioanni, Sciatti, Bianco, M. Ballario (20° st Durando), E. Ballario, Veneziani, A. Dalmasso (30° st Civalleri).
A disp: Modica, Chiapale, Paganini, Fiorentino.
Allenatore: Pierangelo Calandra.
Arbitro: Gariglio di Pinerolo.
Marcatori: 39° pt Bono (O), 24° st Molinaro (B).
Note: terreno in buone condizioni, circa 200 spettatori.

Da un derby cuneese non ci si deve mai aspettare una partita scialba e noiosa e le sorprese sono sempre dietro l´angolo. Finisce in parità tra Bra ed Olmo, una rimpatriata di ex, soprattutto per l´undici biancorosso: Marco ed Enrico Ballario, Peano, Domestici, lo squalificato Matteo Dalmasso e l´allenatore Pierangelo Calandra. Per ovviare alle assenze degli squalificati Gai ed Ammendolea, Daidola punta su Bonsanto e Flavio Riorda in
attacco, con Deideri terzino sinistro e Molinaro inizialmente in panchina.
Tra i cuneesi, si nota Tommaso Durando, l´esperto centrocampista centrale ex Cervere, Saluzzo e Pro Dronero, arrivato da pochi giorni e inizialmente in panchina.
Bra, in completo gialloblu, che ingrana subito la marcia e prova a far sua la partita: al quarto d´ora Riorda è intercettato all´ultimo secondo utile da Bongioanni e poco
dopo, dai venti metri, Peano è attento sul rasoterra di Bonsanto. Trascorsa la mezzora, nella circostanza del vantaggio locale sfiorato da Anderson, Peano compie un
movimento innaturale con la caviglia sinistra e resta dolorante a terra: sospetta distorsione e al suo posto entra il giovane Comba.
Ci si avvicina all´intervallo, ma cambiano gli equilibri: angolo di Domestici dalla destra e pallone in area piccola che Bono tocca in rete, in mezzo ad una selva di gambe. Olmo
che al primo tiro in porta si porta in vantaggio e che segna il primo gol al "Madonna dei fiori" ai giallorossi, finora a reti inviolate tra le mura amiche.
Nella seconda parte del match, si gioca prevalentemente ad una porta sola, con i braidesi che attaccano con tutte le energie in corpo: al secondo minuto Beraudo stende Riorda
appena dentro l´area di rigore e per l´arbitro è penalty, ma dagli undici metri Bonsanto calcia alto, vanificando il terzo rigore consecutivo. Per capitan Corbo e compagni,
invece, i calci d´angolo si susseguono uno dopo l´altro e da uno di questi, battuti da Bonsanto, Anderson di testa sfiora l´incrocio dei pali. Al 24° il neoentrato Molinaro
beneficia di un cross tagliato, da sinistra, di Deideri e incorna sul primo palo, il gol del pareggio, facendo esplodere la gioia dei tifosi braidesi. Gli uomini di Daidola spingono fino alla fine, ma l´Olmo stringe i denti e la sfida si chiude in parità.
Pierangelo Calandra: "Abbiamo lottato per 90 minuti e strappiamo un punto prezioso", Fabrizio Daidola: "Non posso rimproverare nulla alla squadra, se non una maggiore attenzione in area, nell´occasione del loro gol. Per il resto abbiamo creato occasioni e giocato un buon calcio, poi i rigori si realizzano e si sbagliano".
Domenica prossima, trasferta al "Damiano" contro il Saluzzo.

PAGELLONE GIALLOROSSO:
Maio: non giudicabile. Inoperoso per tutto il corso della partita e incolpevole sul tocco, da due passi, di Bono.
Granata 6. Corsa e copertura per il terzino giallorosso, in crescita.
(Barrella 6. Le sue sgroppate son sempre preziose).
Deideri 6. Luci ed ombre per il ricciolo mancino. Primo tempo sottotono e ripresa da protagonista, suo l´assist per il pareggio.
Anderson 7,5. Prestazione da incorniciare per il totem della difesa. Granitico negli interventi, mai fuori tempo e sempre preciso. Difficile passare con uno come lui.
Briano 6,5. Positivo l´ex professionista dai mille polmoni, nella ripresa prende per mano la squadra e la guida verso l´1-1. Ogni palla giocata ha il suo perchè.
Corbo 7. Capitano cuore e muscoli e convince sempre di più da difensore centrale.
Maresca 6. Tanta generosità dal giovanissimo centrocampista braidese che in fatto di personalità in mezzo al campo, ha poco da imparare.
Graci 5,5. Esce allo scoperto troppo tardi, lotta con la solita caparbietà, ma fa fatica ad emergere tra le linee.
(Molinaro 7,5. Subentra a ridosso degli attaccanti e mette a segno un gol da bomber puro, incornata rabbiosa e pareggio importante. Cuore Bra).
Flavio Riorda 6,5. Ha sulle spalle, la responsabilità di dover sostituire Gai e Ammendolea, ma si muove bene e crea il panico con la sua profondità. Gli manca la stoccata decisiva ma ha il merito di guadagnarsi il rigore.
(Marengo non giudicabile. Entra nel finale).
Bonsanto 5. Ha sulla coscienza il terzo rigore fallito, di squadra, da inizio stagione. Poteva cambiare le sorti del match.
Sinisi 5,5. Tanta buona volontà ma poca sostanza, più concreto e incisivo in altre gare.
Allenatore, Daidola 6,5. La scelta di tenere fuori Molinaro poteva essere una ghigliottina ma il roccioso giallorosso premia la sostituzione voluta dal mister. Crede in Riorda che lo ripaga con un´ottima partita. Squadra distratta solo sul corner di Domestici.
DL Asd Bra

Prossimi impegni

[<<] [Agosto 2020] [>>]
LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account