16 Gennaio 2021
News
percorso: Home > News > News GIALLOROSSE

ECCELLENZA: Castellazzo-Bra 4-1...MA NON SI MOLLA...E DOMENICA TUTTI AL "MADONNA DEI FIORI"

29-04-2012 21:47 - News GIALLOROSSE
Tifosi braidesi a Castellazzo Bormida (foto Bruno Giorgino)
CASTELLAZZO: Frisone, Lucarino, Zamburlin, Cartasegna, Moretti, Marinello, Oliveri, Taverna, Piana, Rosset, Yally.
A disp: Dardano, Zampella, Ottria, Cimino, Guida, Bottiglieri, Lauria.
Allenatore: Franco Delladonna.
BRA: Maio, Barrella, Deideri (12° st Morra), Anderson, Briano, Marchio (22° st Graci), Maresca, Corbo, Gai, Ammendolea, Sinisi (12° st De Peralta).
A disp: Varanese, Granata, Migliore, Preziosi.
Allenatore: Fabrizio Daidola.
Arbitro: Formica di Collegno. Marcatori: 13° pt Yally (C), 27° pt Ammendolea (B), 44° pt Rosset (C), 16° st Piana (C), 43° st Yally (C).

Pochissimi o addirittura nessuno avrebbe pronosticato un risultato simile. Nella terz´ultima giornata di ritorno del girone B d´Eccellenza, la capolista Bra cade sotto i colpi di un quadrato e cinico undici alessandrino, annotando una sconfitta che mancava dal 18 settembre scorso in quel di Vinovo contro il Chisola (1-0 n.d.r.). Una domenica a dir poco surreale e per considerarla tale, basta osservare il risultato finale: in 27 partite ufficiali di campionato, i giallorossi avevano incassato soltanto 8 gol (un record a livello italiano) nei 90 minuti di domenica scorsa, Maio e compagni hanno raccolto ben 4 palloni in fondo al sacco, la metà della media stagionale ma in una singola partita.
Difficile capire che cosa sia passato nella mente dei giocatori e c´è una sola spiegazione: probabilmente, nessuno si aspettava un Castellazzo così all´ultimo sangue, adesso in piena corsa play-off. I tanti precedenti in altrettanti campionati, insegnano che chi è davanti a tutti, se vuole chiudere i conti e prendersi il sacrosanto diritto di festeggiare un qualcosa, non deve badare all´avversario o drizzare le antenne sugli altri campi, ma spingere il pallone in fondo alla rete e conquistare punti.
Nonostante tutto, una cosa va detta: il Bra rimane in testa alla classifica a +3 su Dronero, +4 sul Lucento e +5 sull´Airaschese con 180 minuti ufficiali ancora da giocare. Nulla è perduto. Con un pullman di 30 tifosi al seguito, in quel di Castellazzo Bormida il Bra non inizia nel migliore dei modi il match e al 13° deve già
rincorrere: nel rimettere in gioco il pallone con i piedi dopo una presa alta, Maio calcia sulla schiena di un avversario, la palla danza al limite e il giovane Yally (classe 1994) appoggia in rete col piattone. Sale in cattedra Ammendolea e dopo alcuni interventi di Frisone, al 27° c´è il pareggio: sinistro a fil di palo dal limite ed esplode la gioia dei giallorossi. Prima dell´intervallo, nuovo vantaggio dei locali dell´ex mister braidese Delladonna: sinistro chirurgico di Rosset e 2-1. Nella seconda parte della gara, dopo 10 minuti mister Daidola prova la carta del tridente inserendo De Peralta, ma il Castellazzo triplica con Piana, bravo a vincere l´uno contro uno con Marchio. Dopo alcuni miracoli di Frisone su Ammendolea e il neoentrato Morra, Yally firma il 4-1.
Sul taccuino dell´arbitro, finiscono gli ammoniti Ammendolea e Graci che, già diffidati, salteranno la penultima.

Domenica alle 16 al "Madonna dei fiori" (prezzo unico per i non abbonati fissato a 5 euro) il Bra ospiterà il Libarna. La società si augura il tutto esaurito, colorato di giallorosso.

DL
Asd Bra
Prossimi impegni

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account