10 Maggio 2021
News
percorso: Home > News > News GIALLOROSSE

LEGA PRO SECONDA DIVISIONE: Bra vs Forlì 3-5

25-11-2013 21:20 - News GIALLOROSSE
Il capitano Mauro Briano ringrazia i tifosi dopo Bra-Forlì (foto Andrea Lusso)
Un ottovolante di emozioni che, purtroppo, non ha premiato gli sforzi del Bra. Si può riassumere così la tredicesima e "pazza" giornata d´andata, giocatasi domenica pomeriggio allo stadio "Fratelli Paschiero" di Cuneo (lavori di adeguamento per la Lega Pro in corso al "Madonna dei fiori" di Bra) tra la formazione allenata dai mister Fabrizio Daidola-Maurizio Calamita ed il Forlì, uscito vincitore. Bra ancora fanalino di coda della classifica con 5 punti, preceduto dal Castiglione salito a quota 10. Per i giallorossi, la vittoria in campionato manca dal 20 ottobre scorso (2-1 contro la Torres).
Diverse novità nell´undici iniziale dei padroni di casa (in divisa rossa con bordi gialli): Vavassori preferito a Cicioni tra i pali, Serino e Isoardi terzini difensivi, Briano e Campanaro di nuovo perni del centrocampo. Pomeriggio freddo e tiepido sole sul capoluogo della Granda, con circa 200 spettatori sugli spalti. All´ottavo minuto, bella combinazione al limite dell´area avversaria tra Ferrario e Santoni, destro potente di quest´ultimo e palla di poco alta sopra la traversa. Pochi istanti dopo, il Forlì (in divisa blu con bande biancorosse) va in rete: Senese lancia in profondità Melandri che s´infila nella difesa braidese e, con un pallonetto, supera Vavassori in uscita. Il Bra prova a reagire: cross dalla fascia sinistra di Isoardi, colpo di testa di Ferrario verso il secondo palo e sfera che non centra la porta per una questione di centimetri. Tre minuti più tardi, il Forlì raddoppia: battuto un corner, Evangelisti riceve palla e crossa a centro area, il pallone s´impenna ed è Melandri ad insaccarlo con un colpo di testa. Al 36´ arrivo il terzo gol per i romagnoli: angolo di Evangelisti, tocco di Fonte da pochi passi e Vavassori ancora battuto. Prima dell´intervallo, lo scatenato Melandri è ancora pericoloso: guizzo sulla sinistra e traversa scheggiata.
Al rientro dagli spogliatoi, Valeriano prende il posto di Serino sulla fascia sinistra. Proprio il neo-entrato Valeriano, al 5°, innesca Tettamanti: aggancio e mancino ai corsa dai venti metri che trova l´angolino alla sinistra di Tonti, per l´1-3 che riapre i giochi. Scocca il 18° e viene assegnato un penalty ai giallorossi: traversone dalla destra di Santoni, in area Senese trattiene Dalla Costa e per il direttore di gara non ci sono dubbi. Dagli undici metri, la bordata centrale di Ferrario vale il 2-3. Briano e compagni vedono la possibile rimonta complice, anche, un cartellino rosso diretto ai danni di capitan Fantini al 22°: entrata violenta su Isoardi e Forlì in inferiorità numerica. Un minuto più tardi arriva il 3-3 del Bra: punizione sulle tre-quarti campo di Briano, pallone scodellato a centro area dove irrompe Tettamanti, incornata imperiosa con Tonti battuto ed il "Paschiero" si "scalda" di entusiasmo. Alla mezzora esatta, i braidesi non concretizzano il possibile 4-3: pennellata di Isoardi dal limite dell´area romagnola, tutto solo all´altezza del dischetto c´è Santoni che colpisce di interno destro al volo, con il pallone che non centra la porta per una questione di pochi centimetri. Due minuti dopo, secondo giallo a Tettamanti ed anche il Bra è costretto all´inferiorità numerica. Al 35° arriva la "mazzata" per i padroni di casa: il neo-entrato Bernacci serve il compagno Melandri in profondità, duello fisico con Botturi ed il numero 9 ospite termina a terra in area di rigore. Il direttore di gara mostra il cartellino rosso diretto a Botturi (Bra in nove uomini) ed indica il dischetto. Evangelisti spiazza Vavassori ed è 3-4. Un minuto dopo gran destro dai venticinque metri di Prizio, Tonti si salva in due tempi con l´aiuto della traversa. A tre minuti dal novantesimo, arriva la quinta e definitiva rete del Forlì: slalom in area braidese di Melandri, tiro preciso sul primo palo che infila un disattento Vavassori.

Le parole del capitano braidese Mauro Briano, durante la conferenza stampa a fine partita: "Per noi questa partita era un´ultima spiaggia, e l´abbiamo sbagliata. L´allenatore in questi mesi ha cercato di dare una disamina per queste sconfitte, ma ora cominciano ad essere troppe. Credo che la squadra in questo momento abbia una sola strada percorribile, allenarsi e migliorare, ma chi deve fare di più siamo noi giocatori. Non ci sono alibi da cercare, ora dobbiamo essere lucidi e dobbiamo tirare fuori la grinta, dato che siamo gli unici responsabili".
Fabrizio Daidola, allenatore dei giallorossi: "Dobbiamo vincere 8 partite per giocarci i playout. E in queste 13 giornate abbiamo fatto di tutto. Perso malamente, perso una partita che avevamo recuperato, buttato una vittoria. Io ho combattuto mille battaglie, e non mollerò sicuramente, ma a questo punto bisogna tirare una linea. Bisogna ripartire dai 25 minuti del secondo tempo con il Forlì. Io continuerò a lavorare e a combattere. Più di così non posso fare. Ci portiamo dietro tante situazioni psicologiche. Mi dispiace per questa situazione, ma quello che sta succedendo ci mette in cattiva luce, che qualcuno non merita".
Domenica 1° dicembre (ore 14,30) il Bra è impegnato in trasferta in provincia di Rimini, contro la capolista Santarcangelo allo stadio "Valentino Mazzola".

Per vedere le azioni migliori di Bra-Forlì, CLICCA QUI.

Per vedere le foto di Bra-Forlì (di Andrea Lusso), CLICCA QUI...oppure QUI.

DL A.C. Bra S.r.l.
Prossimi impegni
[<<] [Maggio 2021] [>>]
LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account